Associazionismo e libertà



Il Terzo settore è amico, sempre. È la certezza civica dell'amico fraterno, quello che ti sta sempre accanto, soprattutto nei momenti difficili.

Il Terzo settore nasce spontaneamente per provare ad affrontare i problemi, l'infelicità e la paura negli occhi delle persone e trasformare il dubbio in cultura.

Tende le sue mani ad ogni persona, ad ogni territorio. Non esistono partiti, fazioni, religioni, provenienze, tratti somatici, etnie.

Proprio per questo suo innato desiderio di porgere il suo umile sostegno a chiunque e sempre, ha coraggio. Spesso nasce senza denari, senza nulla di materialmente lussuoso, ma con una carica fortissima di positività. Invidiabile positività. 

Ed è proprio questa la chiave del suo successo millenario: la positività. Il Terzo settore esiste da oltre 2000 anni e continua a brillare, in ogni comunità del pianeta grazie alla sua capacità di fare delle mancanze una virtù. Continua ad inventare, a creare, a progettare nuove idee.

Ho avuto e continuo ad avere il grande onore di essere parte di questo mondo e di condividerlo con diverse centinaia di persone, di tutte le età, di diverse città, di diversi Paesi.

È meritocratico, moltissimo. È riconoscente, moltissimo. È rispettoso, moltissimo. È umile, moltissimo. È felice, moltissimo.

È libero, sempre. 


Mirko Marangione 

Leporano, 31 agosto 2020


www.lecosechevanno.org

Commenti